CORPI ESTRANEI
affresco collettivo di corpi in crisi
ASCOLTAMI

Corpi Estranei è un diario comune e una narrazione condivisa.  E' una risposta comunitaria che mira ad avvicinare professionisti delle arti performative e cittadinanza, al cambiamento della quotidianità che è stato determinato dalla quarantena: uno spazio in cui comunicare e creare, in un momento in cui creatività e comunicazione sembrano difficili o impossibili. Esprimere attraverso la creatività l'esperienza della crisi è divenuta infatti esigenza di molti, e non solo dei professionisti del settore. Lo spettacolo che verrà realizzato è uno studio artistico, una riflessione e una rielaborazione attorno ai materiali raccolti durante la fase embrionale del progetto, nel corso della quale abbiamo cercato un confronto e un coinvolgimento della comunità.

 

È un contenitore di memorie comuni: la memoria di una crisi, la memoria del corpo, spettatore silenzioso che ci accompagna alle porte di un cambiamento forse epocale. Si parla di crisi quando si vuole mettere in luce un periodo di rottura tra un prima e un dopo, quando si evidenzia la difficoltà di entrare in una nuova fase che ci si augura sia migliore della precedente.

La nostra è una richiesta lanciata alla comunità: GUARDARE, PER CAPIRE COSA STA ACCADENDO NELLO SPAZIO ATTORNO A NOI E IN NOI; al corpo come tempio della libertà umana, prima rinchiuso, adesso costretto ad accostarsi con cautela alla bellezza del mondo.
 


CORPI IN CRISI: FASE 1 | L'AFFRESCO COLLETTIVO (marzo/aprile 2020)
Corpi Estranei ha realizzato una pagina evento facebook che ha avuto vita durante il Lockdown. 
Abbiamo chiesto a chiunque volesse partecipare, di contribuire alla costruzione di un grande affresco collettivo dedicato alla crisi del corpo, fatto di parole, immagini e video. Abbiamo chiesto di raccontare il rapporto tra il proprio corpo e lo spazio, la casa, la città, gli oggetti e la quarantena. Ogni persona ha pubblicato un frammento, consultabile nella sezione GALLERY di questa pagina.

CORPI IN CRISI: FASE 2 | LA SINFONIA COLLETTIVA (maggio/giugno 2020)

Corpi Estranei ha realizzato una seconda pagina evento facebook. Abbiamo chiesto alla comunità di raccontare i primi tentativi di riapertura, i primi gesti di riappropriazione dello spazio esterno, descrivendo la riscoperta del movimento attraverso dei BlackVideo, ovvero riprese con telecamera oscurata incentrate esclusivamente sul ritmo, il suono e la melodia. Obiettivo di questa seconda fase è stato ascoltare per capire cosa stava accadendo attorno a noi e raccontarlo solo attraverso il suono, per creare una grande sinfonia collettiva. Ogni persona ha pubblicato un frammento sonoro, consultabile nella sezione PLAYLIST di questa pagina.

CORPI IN CRISI: FASE 3 | SPETTACOLO FINALE (dicembre 2020) 

Corpi Estranei è lo spettacolo/performance che concluderà l'esperimento di diario artistico collettivo realizzato da (S)Blocco5 tra marzo e maggio 2020, per raccontare lo spaesamento dei nostri corpi durante e dopo il lockdown. Un confronto tra un performer in presenza e performer che lavorano a distanza, attraverso registrazioni video e collegamenti on-line dal vivo realizzati attraverso piattaforme web e strumentazioni quali computer, cellulari e tablet. Lo spazio del palcoscenico si dilaterà in più luoghi e spazi, lontani sia geograficamente che temporalmente, ne analizzeremo i confini, qualora esistessero davvero; dilateremo lo spazio ideologico della "platea", la sezione della sala canonicamente destinata al pubblico. Realizzeremo esperimenti di visione condivisa dello spettacolo in presenza e a distanza. I materiali creativi realizzati dalla comunità durante le FASI 1 e 2 verranno rielaborati nello spettacolo e saranno punto di origine delle azioni dei performer.

CONTATTI 

(S)blocco5 | via Zucchini 11/A Bologna 40126

tel.  327.7988400 - 389.6587740

  • Sblocco5 | facebook
  • Sblocco5 | Instagram
  • Sblocco5 | twitter
  • Sblocco5 | Youtube